Blog

This is my blog page

Impronta orale digitale

L’impronta digitale orale, è realizzata con scanner laser intraorale iTERO che utilizza in esclusiva la tecnica del laser ottico a luce rossa accoppiata alla microscopia confocale parallela.

Confocale è il principio secondo il quale la luce viene filtrata passando attraverso un piccolo foro.

Solo la luce riflessa dell’oggetto alla giusta distanza focale passerà attraverso il foro e quindi solo i raggi a fuoco ritorneranno attraverso il sistema di filtraggio..

Il sistema espande questo concetto proiettando simultaneamente 100.000 fasci di raggi a luce rossa parallela per ogni scansione.

Aggiungendo la telecentricità , si riesce a mantenere lo stesso campo visivo ,l’area di scannerizzazione ,indipendentemente dalla distanza dal dente senza subire interferenze da superfici eventuali riflettenti.

,Questa tecnologia è l’inizio di un flusso di lavoro digitale che inizia dalle impronte appunto e che consente di evitare sia i disagi associati ai tradizionali metodi di rilevamento delle impronte, oltre che ai possibili errori insiti in questo tipo di approccio ,sia di esaminare immediatamente l’impronta sullo schermo del computer (controllando che non ci siano difetti prima di procedere all’invio del file in laboratorio )

Di conseguenza questo protocollo, non solo contribuisce ad aumentare il confort del paziente ma consente anche una immediata valutazione della qualità ,aumentando l’efficienza del flusso di lavoro ,e la fastidiosa necessità di richiamare il paziente per ripetere l’impronta tradizionale. Questa tecnica è possibile sia su denti naturali che impianti (non su protesi rimovibili per l’impossibilità ad ora di rilevare immagini di ampie zone edentule ).

I dati raccolti con questa tecnica vengono inviati ,semplicemente con un file , uno ad un centro di fresatura modelli ,dove il modello in resina viene realizzato e spedito allo studio , un secondo al laboratorio odontotecnico di fiducia ,che con una procedura CAD ,da anni affermata nel campo industriale ,progetta la frame (sottostruttura metallica o ceramica ) che sempre tramite rete internet ,viene inviata a grandi centri di fresatura (milling center ) che lo realizzano in breve tempo ,e con un alto standard di precisione. Anche questo prodotto viene inviato allo studio ,dove viene mecciato con il paziente e con il modello che verrà utilizzato per la ceramizzazione, eseguita dall’odontotecnico con alta manualità ed estetica.

Il futuro è già arrivato anche in odontoiatria!

Leave Reply